Parco Bucci

5

A Faenza ci sono diversi parchi cittadini. Uno dei più vasti è il Parco dedicato all’industriale Roberto Bucci. Si estende su una superficie di circa 8 ettari ed è stato progettato e realizzato a fine degli anni ’60 da Roberto Bucci, estimatore di fauna e botanica con l’aiuto del vivaista e naturalista Cesare Gallegati.

Nel parco sono presenti due laghetti collegati tra loro da alcuni canali e circa 1500 tra alberi d’alto fusto ed arbusti. In parte si tratta di piante autoctone ed in parte di alberi e piante ornamentali. Così vicino a liquidambar, gingko e cedri troviamo cornioli, carpini, lecci.

9

La prima volta che, casualmente, sono entrata in questo parco ci sono rimasta per diverso tempo. Fino a quel momento infatti, non mi era mai capitato di vedere una tal varietà di animali tutti insieme, liberi in uno stesso luogo. Poco oltre l’ingresso c’è il primo laghetto nel quale sguazzano liberamente cigni, oche di molte specie diverse, (oche del Nilo, indiane, canadesi giusto per mantenere la par conditio…) anatre di tutti i tipi e colori che dormono bellamente sulla riva vicino a conigli nani, cavie, pavoni.

2

Ieri mattina mi sono fermata a girovagare un po’ nel parco. Di seguito alcuni scatti di quel variegato mondo che, visto da fuori, sembra un banale parco cittadino.

1

3

7

4

8

6

Annunci