Attimi quotidiani XV – Fusaggine

Le piante che prediligo sono quelle decidue ed autoctone, che riescono a darmi il senso del trascorrere delle stagioni. E averle studiate, anche se in tempi ormai remoti, mi aiuta ad osservare la natura che mi circonda, in modo più dettagliato.

Il mio luogo ideale è il sottobosco dove erbe, arbusti e alberi si incontrano a formare delle composizioni che spesso, mi piacerebbe ricreare in un mio ipotetico giardino. All’interno del sottobosco, attraverso i rami degli alberi più alti, filtrano i raggi del sole e creano, in ogni stagione, giochi di luci e colori caratteristici. Così, di volta in volta a seconda dell’incidenza dei raggi, vengono messi in evidenza alcuni aspetti tipici di quel periodo dell’anno.

Stamattina la protagonista è stata la Fusaggine o Evonimo (Euonymus europaeus L.). Per la forma caratteristica del frutto, questo arbusto è conosciuto anche come “Cappel di prete” e sono stati proprio i frutti di questa pianta ad attirare la mia attenzione durante la passeggiata.

L’abbinamento del rosa intenso e dell’arancio, in questa stagione è abbastanza insolito e seppur i frutti siano piccoli, in mezzo ai colori smorzati del tardo autunno, risaltano ugualmente. Se poi un raggio di sole li evidenzia illuminandoli nell’intrico dei rami ormai spogli, il gioco è fatto!

Annunci

25 thoughts on “Attimi quotidiani XV – Fusaggine

  1. pjperissinotto ha detto:

    Peccato solo che le foto non possano essere “cliccate” per vederle più grandi. Meritano davvero uno sguardo dedicato ad ognuna di loro! 🙂

  2. Sem ha detto:

    Bentornata! Era un bel po’ che non ti facevi sentire! Meno male, ci stavi mancando…

  3. Drimer ha detto:

    Al termine delle tue passeggiate ci trovi sempre qui.

  4. lauraluna ha detto:

    Ma che belle! Continua nelle tue passeggiate e con le tue foto, anche se sei a corto di parole, per te parlano le immagini.
    Un mega abbraccio!

  5. phlomis68 ha detto:

    Bellissime foto! Anche io amo il sottobosco 🙂

  6. massimolegnani ha detto:

    le parole, le immagini, è come passeggiare con te nel sottobosco.
    ml

    • Nuzk ha detto:

      Grazie Massimo. E’ un po’ quello che mi piacerebbe riuscire a fare. Trasmettere quello che vedo, sento, vivo, mentre mi muovo in mezzo alla Natura. Non è detto che si debba viaggiare lontano per essere stupiti da quello che ci circonda. Buona serata

  7. mia_euridice ha detto:

    Belle foto, come sempre…

  8. Lilia da Frusseda ha detto:

    Che bella passeggiata. Con colori stupendi. Bentornata, Nuzk. Sentivo la tua mancanza.

    • Nuzk ha detto:

      Ciao Lilia ❤ Qui le giornate sono ancora belle anche se più fredde dei giorni scorsi. Camminare e guardarsi attorno è ancora più piacevole e riesco a trovare sempre uno spunto per nuove foto. I colori della fusaggine mi piacciono molto, da sempre. Buona serata

  9. andreaalberti ha detto:

    Bei ritratti di stagione! 😉

  10. Paolo Astrua ha detto:

    Guai a chi dice che nell’inverno non ci sono colori! Bellissimo il cappello del prete!

    • Nuzk ha detto:

      E anche i profumi. Soprattutto d’inverno, i pioppi rilasciano un profumo particolare che credo dipenda dalla resina delle gemme. Per non parlare del calicanto che sto guardando con trepidazione in attesa che schiuda i suoi fiori profumatissimi… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...