Strategie

Cammino lungo la strada bianca. Il campo che sto costeggiando è punteggiato da ciuffi rossi di papaveri. L’anno scorso i papaveri erano diluiti nel giallo paglierino del grano ma quest’anno, dopo la piena di settembre, il campo non è stato arato e riseminato completamente.

Lascio che il mio sguardo venga attratto dalla capsula di un papavero ormai sfiorito. Mi fermo ad osservarla. Mi sono sempre piaciuti questi porta-semi. Adesso è ancora verde e al suo interno centinaia di semi stanno lentamente maturando. Con il tempo, sotto al “coperchio” (disco stimmatico) si apriranno dei fori attraverso i quali i semi potranno uscire un po’ alla volta, quando il vento scuoterà per bene la capsula. Ogni pianta di papavero riesce a produrre fino a 40.000 semi in una stagione.

Proseguo.

Anche se siamo ancora nel pieno delle fioriture primaverili, alcune piante stanno già concludendo il loro ciclo riproduttivo con la diffusione dei semi, ognuna con le sue strategie.

Al margine del sentiero c’è uno stelo di tarassaco che, una volta impollinato dalle api, ha trasformato i suoi fiori in semi, in grado di essere trasportati anche a grandi distanze dalla pianta madre. Infatti ogni seme è dotato di un piccolo e leggerissimo ombrellino (pappo) che, complice il vento, può essere sollevato e accompagnato dalle correnti, in altri luoghi. Questa mattina l’umidità ha trasformato i pappi in ciuffetti fradici, ma basterà un po’ di sole a farli aprire.

Attorno al tarassaco c’è una specie di bambagia bianca. All’interno si trovano i minuti semi dei pioppi che, una volta maturi, vengono trasportati anch’essi dal vento a distanze di chilometri. Un pomeriggio affacciandomi sulla porta di casa ho visto migliaia di batuffoli bianchi evidenziati dal controluce con il sole, riempire l’aria, mentre venivano sospinti dalla brezza di valle verso la sommità della collina.

Sono arrivata al termine della passeggiata. Ancora una volta il mio sguardo è attratto da una pianta, un geranio selvatico ormai sfiorito e che ha già diffuso i suoi semi. In questo caso non è il vento il protagonista della dispersione dei semi, ma la stessa pianta. Quando è maturo, il frutto si apre, per igroscopia, in cinque parti, ognuna delle quali contiene un solo seme. L’apertura improvvisa lancia lontano dalla pianta il seme mentre sul frutto rimangono cinque riccioli vuoti, uniti all’asse centrale.

Annunci

16 thoughts on “Strategie

  1. Lena ha detto:

    Beautiful photos!!

  2. popof1955 ha detto:

    Molto bello sia il testo che le foto, sopratutto la foto del geranio selvatico e la descrizione delle sue caratteristiche,

    • Nuzk ha detto:

      Grazie. Mi accorgo spesso di dare per scontati i mille aspetti della natura e non, che mi circondano. Quando poi mi soffermo ad osservarli per davvero, mi rendo conto di come ognuno (umano, animale o pianta che sia) ha le sue strategie e quanto sia bello conoscerle ed osservarle.

  3. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Belle immagini di una bella passeggiata: se un giorno ci si incontra dalle mie parti ti porto a vedere le ultime coltivazioni di papaveri nel nord dell’Afghanistan ….

  4. lauraluna ha detto:

    Io, invece che nello spazio, mi muovo nel tempo e riaffiorano i ricordi delle primavere passate, ritornati alla memoria con la tua descrizione e l’immagine delle “migliaia di batuffoli bianchi ” come una bambagia leggera , ai quali affidavo , in un gioco irrinunciabile, i miei sogni, mentre venivano trasportati dal vento,.
    Ora so cosa sono,hanno perso un po’ del loro fascino, ma è un po’ così, quando si conoscono davvero le cose.

    • Nuzk ha detto:

      Però ogni batuffolo contiene uno o più piccoli semi. Quando, dopo aver fatto un lungo tragitto, si poserà a terra i semi potranno germogliare. E cosi nascerà un nuovo albero 🙂

  5. darwinontherocks ha detto:

    Beautiful flowers 🙂 Have a lovely weekend !

  6. Nancy Mehuys ha detto:

    Great pictures !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...