Sulla porta di casa

Ogni tanto mi piace interrompere quello che sto facendo, affacciarmi sulla porta di casa e semplicemente rimanere ad osservare quello che c’è.

Annunci

29 thoughts on “Sulla porta di casa

  1. lacantatricecalva ha detto:

    splendido! …anche a me piacerebbe affacciarmi e avere quest’immagine paradisiaca, al massimo mi trovo faccia a faccia con un piccione, che ahimè non riscuote la mia simpatia
    Ma in quale “orribile” luogo vivi?!

  2. Drimer ha detto:

    Occhio ai cinghiali…in casa 😉

  3. lauraluna ha detto:

    Semplicemente?

  4. sguardiepercorsi ha detto:

    Beh, se io mi affaccio alla porta di casa vedo auto parcheggiate… molto poco fotogeniche 😉

  5. alveck ha detto:

    Bellissimo. Da fare invidia (in senso buono ovviamente). Grazie per condividere queste splendide cose con noi.

  6. avvocatolo ha detto:

    Woooooowwww io se mi affaccio al massimo vedo un Suv parcheggiato sulle strisce. ..

  7. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Foto spettacolare, invidia per la bellezza del posto ….

    • Nuzk ha detto:

      Sta albeggiando e dalla porta aperta vedo tutte le ginestre e le acacie in fiore. Ammetto…è proprio un bel posto. Adesso passeggiata, che mi stanno già guardando intensamente e chiedendo perchè sono ancora seduta a far colazione… 🙂

  8. mia_euridice ha detto:

    Ma in quale fiaba vivi?
    Sorrido…

  9. La il@ ha detto:

    Se quello che puoi vedere dalla tua porta di casa è questo, ci credo.. 🙂
    E comunque, ovunque si viva, rimanere un po’ alla finestra o alla porta offre sempre qualcosa.. 🙂 [non è come da te, ma va beh.. 🙂 ]

  10. ogginientedinuovo ha detto:

    Che meraviglia! Anch’io come i milanesi di sopra, se mi affaccio vedo auto parcheggiate; in più capannoni diroccati, ho il bonus 😦

    • Nuzk ha detto:

      Per un breve periodo ho abitato a Carugate e anche se sono passati tanti anni, quando ci penso, mi sento ancora mancare l’aria. Non si sentiva silenzio neanche di notte, sempre la metro o gli aerei o qualcos’altro. Di carattere non sono compatibile con una certa tipologia di ambiente. Quando vado in vacanza, al terzo giorno in una città inizio ad essere irrequieta e non vedo l’ora di ritrovarmi in ambienti più naturali. Vivere qui è stata in parte una scelta e in parte una mia necessità. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...