Arlecchini dell’aria.

A volte mi sorprendo a valutare lo scorrere del tempo utilizzando dei riferimenti insoliti…

Stasera, rientrando a casa, ho sentito i loro inconfondibili richiami. Quei trilli che iniziano ad accompagnarmi nei tardi pomeriggi di aprile, annunciandomi che gli ultimi dei migratori, sono finalmente arrivati dall’Africa. Volano alti e alla sera, si dirigono verso le zone scelte per la nidificazione. Vanno verso i calanchi, nei quali scavano delle gallerie dove deporranno le uova. Per arrivarci, passano sopra casa, sentire il loro richiamarsi mi fa sorridere ogni volta. So di dover pazientare ancora per poterli vedere. E’ un lento avvicinarsi che inizia, a primavera, con dei puntini in alto nel cielo e i loro trilli che ne segnalano la presenza.

E’ aprile, quasi maggio…

Nei mesi successivi, all’imbrunire, nell’aria continuano ad echeggiare i loro richiami in un lieve rincorrersi lungo il tragitto dal fiume ai nidi.

Ma è in agosto che finalmente compaiono a tingere l’aria con le loro piume intrise di colori, con i loro voli radenti e i richiami incalzanti. Ormai i piccoli si sono involati e i genitori insegnano loro a procurarsi il cibo.

Sono insettivori e cosa c’è di meglio se non un campo di erba medica in fiore per attirare farfalle, api, insetti e di conseguenza loro, i gruccioni….

E così questi arlecchini dell’aria iniziano con le loro scorribande e i voli acrobatici all’inseguimento delle farfalle e degli insetti per nutrire i nuovi nati che attendono pazienti, sui rami degli alberi.

Allora mi siedo, davanti casa, e mi lascio avvolgere da tutto questo fluire di voli, suoni e colori. E quando il sole ormai scende e i gruccioni calano verso il fiume per la notte mi accorgo che, sì, è arrivato agosto….

 

 

Annunci

13 thoughts on “Arlecchini dell’aria.

  1. lauraluna ha detto:

    Se devo essere sincera non mi è mai capitato di imbattermi in questi ” arlecchini dell’aria” .
    Merlotti, passeri, rondini, cinciallegre,……..tanti altri, ma mai ho visto i tuoi allegri amici che annunciano l’arrivo d’agosto.
    Appuntamento importante il tuo.

    • Nuzk ha detto:

      L’appuntamento più importante è la primavera. Vivo in campagna e amo lasciare che la natura scandisca, per quanto possibile, il mio tempo. Così da marzo a maggio tutte le mattine lascio che i canti degli uccelli in arrivo dall’Africa per nidificare accompagnino, in un concerto sempre più ricco, le mie passeggiate. 🙂

  2. ogginientedinuovo ha detto:

    E’ bello scandire il tempo guidati dalla natura. Mi piacerebbe vedere i gruccioni così colorati e e ciarlieri!
    🙂

    • Nuzk ha detto:

      Sono bellissimi. Quando volano nel prato sopra casa e sono tanti perchè tutto il gruppo si riunisce qui, sembra che strisce di arcobaleno si incrocino davanti al tuo sguardo

  3. accantoalcamino ha detto:

    Ciao,qui non li ho mai visti,per me è stato emozionante, vedere la prima volta i grifoni a 1800 metri. Da oggi aguzzerò la vista verso il cielo. Buon fine settimana 🙂

  4. vagoneidiota ha detto:

    Fuori auto. Fuori treni. Via aerei
    Mi hai fatto sognare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...