Troppo oltre!

Stamattina andando al lavoro ascoltavo la radio e ho sentito quanto detto da alcuni “leader”politici relativamente ai loro programmi europei e ad eventuali alleanze atte a “fare danni”.

Arrivata in ufficio, ho iniziato la giornata leggendo una breve mail di un collega che nel descrivere una dipendente, che indubbiamente aveva sbagliato nel suo lavoro, ha dimostrato tutta la sua miseria interiore. Le parole e i modi nello scrivere trasmettevano in 3 righe tutto il suo astio e la sua incapacità relazionale e gestionale.

Nella pausa pranzo ho dato un’occhiata alle notizie della giornata e sono rimasta inorridita da quello che ho letto. Non riporterò qui la notizia perchè per quanto razionalmente ho capito esattamente cosa ci fosse scritto, emozionalmente non riesco ad accettare che qualcuno possa commettere azioni di una tale ferocia nei confronti di bambini o di adolescenti.

Sono rientrata a casa e mi sento stanca interiormente, non per la giornata lavorativa in sè, ma per questa continuità di astio, odio e ferocia che continuamente si manifesta nel piccolo quotidiano dell’ufficio così come ovunque nel mondo. E l’impressione che mi resta è che siamo oltre, troppo oltre.

Annunci

17 thoughts on “Troppo oltre!

  1. ogginientedinuovo ha detto:

    Lo credo anch’io.
    E la stanchezza mentale è la misura dell’oltre.

    • Nuzk ha detto:

      E’ anche una stanchezza interiore, emozionale, che non ce la fa più a credere che siano possibili certe atrocità, con le quali però, continua a scontrarsi tutti i giorni. Continua a girarmi in testa un frase di una vecchia pubblicità: “Fermate il mondo, voglio scendere!”

  2. emptyin ha detto:

    Si puo’ dire,forse,una societa’ sull’orlo di una crisi di nervi!

  3. sguardiepercorsi ha detto:

    Il fatto è che il male esiste da sempre, fa parte della vita, e in fatto di astio, violenza, aggressività, non è che in passato l’umanità stesse meglio. Anzi. Solo che incontrarlo ogni volta, nelle forme che prende, è sempre molto doloroso.
    Bisogna cercare di bilanciare quel dolore -dentro di sé- col bene, la bellezza, la meraviglia di cui è comunque ricca la vita.
    Un abbraccio, e che la serata sia migliore del resto della giornata…
    Chiara

    • Nuzk ha detto:

      Grazie Chiara, mi sono ripetuta più volte nell’arco della giornata quello che hai scritto, ma ci sono dei giorni in cui è più difficile farlo e ieri era uno di quelli. Grazie per il tuo commento.

  4. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Tieni duro …. So che talvolta è difficile, ma tieni duro!

  5. TADS ha detto:

    è un percorso in discesa, il prodotto della “spersonalizzazione” dell’individuo posta in essere da una società che trasforma gli esseri umani in codici. Messi alle corde esplode l’istinto animale (aggressività), per gli umani essere messi alle corde significa subire ingiustizie, soprusi, vessazioni… il più delle volte sono paranoie ma anche no. Quando non si ha spazio per alimentare sentimenti nobili esplode la cattiveria. ormai siamo a livelli di sfiducia totale, se mentre ti appresti ad attraversare la strada una macchina si ferma, prima di muoverti la guardi con una punta di sospetto, se mentre sei in giro qualcuno ti saluta… ti domandi il perché. I pupari che muovono le fila hanno bisogno di alimentare questo stato d’animo, una popolo coeso e fraterno non è gestibile né politicamente né economicamente, tanti single non fanno paura, una massa determinata e affiatata sì.

    buona giornata

    TADS

    • Nuzk ha detto:

      Vero quello che dici, tanto nel piccolo di un ufficio, dove il governo attraverso la paura lo vivo quotidianamente, quanto nel grande di una nazione. Ho la fortuna di vivere in un luogo, dove la gente ti saluta con un ciao anche se non ti conosce, sorride molto più spesso che in altri posti, nonostante la crisi. E questo devo dire che cerco di apprezzarlo il più possibile. Quando mi capita di attraversare la strada e un guidatore mi dà la precedenza, anche se sono sulle strisce pedonali, ringrazio con la mano e un sorriso, pur sapendo che per il codice della strada nulla sarebbe dovuto. Vedo però che fa piacere a chi si è fermato e a me non costa nulla. Detto ciò leggere certe notizie lacera dentro, ma va bene che sia così. Grazie e buona giornata Tads.

  6. Topper ha detto:

    Come ti capisco! Io a volte non riesco nemmeno a leggere i quotidiani o le notizie sul web…

  7. Ian Saiin ha detto:

    Premessa.
    Sono d’accordo con te.
    Sento la rabbia di ogni tua cellula.
    Sono solo più pessimista.
    Cioè.
    Parto da quello che scrive sguardiepercorsi. E’ stato molto peggio. Va molto meglio adesso. Oggi certe notizie (atroci) circolano, ci indignamo. Un tempo no. Siamo stati molto più bestie, siamo stati molto più cattivi.
    Il fatto è che rimaniamo bestie. Rimaniamo cattivi. E all’orrore non ci sarà mai fine. Perché la bestia puoi addomesticarla ma è parte di noi.
    Io la vedo così.
    Resta che sono d’accordo con te e indignarsi, rifiutarsi di accettare, e spargere amore invece che odio resta e resterà la prima cosa.

    • Nuzk ha detto:

      Lo so Ian, che ora è molto meglio. E il semplice fatto che quanto succede in India, venga denunciato e la gente invece di accettarlo e basta inizi a protestare, ne è la dimostrazione. Noi occidentali per certi versi siamo quasi assuefatti a notizie di ogni genere che ormai si confondono con film e videogiochi violenti, spesso di una violenza gratuita. Certe notizie però, c’è una parte di me che si rifiuta di accettarle, quando le sento. E’ un rifiuto viscerale che non tollera certe azioni. E il fatto che queste notizie, vengano date quasi con indifferenza, tra un gossip di insulsa politica e un risultato di una qualche cazzuta partita di calcio mi fa incazzare ancora di più…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...